Visualizzazione Evento

29/7/2012 - Imola . gp Fabbi Imola (BO)


17' G.P. Fabbi Imola - memorial Ivo Mingotti
Org.: Ciclistica Santerno Fabbi Imola
Gare svoltesi nell'ambito della "due giorni" dedicata al ciclismo giovanile, all'interno dell'autodromo "Enzo e Dino Ferrari". Il giorno precedente si sono svolte gare per giovanissimi e lo stesso giorno gara per esordienti (vedi relativi servizi nelle apposite sezioni).
--
Imola. Erano quasi 180 gli iscritti nella categoria Allievi (Memorial Ivo Mingotti) nel pomeriggio di domenica 29 luglio. Con questa gara si chiude quindi il 17° Gp Fabbi Imola, che ha visto una bella partecipazione da parte degli atleti e degli apppassionati di ciclismo. Sono stati infatti più di 500 i giovani ciclisti tra i 7 e i 16 anni che hanno gareggiato all’autodromo “Enzo e Dino Ferrari” di Imola; inoltre, sono state numerose anche le visite all’esposizione dedicata alla figura di Luciano Pezzi.
ALLIEVI – A dare il via alla gara degli Allievi è il presidente onorario della Santerno Fabbi Imola, Ilario Rossi. La prima azione rilevante la portano avanti Pavel Povorozniuc (Team Estebosaro) e Michael Galuzzi (Juvenes San Marino), poi si muovono insieme Luigi Falanga e Francesco Gozzoli (Fiumicinese), mentre al traguardo volante al quinto giro transitano nell’ordine Vincenzo Albanese (Ciclistica Figlinese) e Luigi Falanga. Nelle fasi successive cercano di mettersi in evidenza anche Lorenzo Fortunato (San Lazzaro), Francesco Messieri (Sport Reno Team Bologna) e Thomas Bruno (Fiumicinese). Al settimo dei quindici giri in programma si avvantaggiano Enrico Cinti (Sport Reno), Povorozniuc, Gioele Muccioli (Fiumicinese) e Andrea Tasca (Guadense), ma solo i primi due riescono a proseguire nella propria azione e a tagliare il traguardo nell’ordine (Cinti e Povorozniuc) al Gran premio della montagna. La loro azione si protrae per alcuni giri, fino a quando vengono raggiunti al comando da Federico Orlandi (Fiumicinese), con il gruppo che insegue a un minuto. L’azione viene però vanificata all’undicesimo giro, quando il gruppo torna compatto ed escono in avanscoperta Giovanni Lodato (Stella Alpina Renazzo) ed Eugenio Baviera (Fontanafredda), che guadagnano fino a 1’10” sul gruppo mentre si porta al loro inseguimento un drappello di sei unità che poi va a ricongiungersi con i primi.
Il forte vento, unito al percorso impegnativo, ha reso la corsa ancora più dura del solito e le fasi finali si sono giocate su continui capovolgimenti della situazione al comando. All’ultimo chilometro comunque i più forti si ricompattano e Lorenzo Fortunato (San Lazzaro) impone la sua netta superiorità allo sprint. (Massimo Marani)

Pagina visualizzata 2689 volte.



Ordine di Arrivo:

1.Lorenzo Fortunato -San Lazzaro
2.Alex Maroni -Juvenes RSM
3.Vincenzo Albanese -Figlinese
4.Francesco Messieri -Sport Reno
5.Andrea Verardo -Fontanafredda
6.Alessio Battistin -Ped. Marenese
7.Pietro Bartelloni -Team Isonzo
8.David Krusvar -Team Isonzo
9.Filippo Bedeschi -Santerno Fabbi
10.Stefano Ciardo -Vigor

Immagini:




Informazioni Utili: Lasciando questa finestra aperta od in background, essa continua a caricare il servizio permettendo poi l'esecuzione dello stesso senza scatti anche in presenza di linee telefoniche lente. Ricorda inoltre che e' possibile visualizzare il video a schermo intero come fosse un televisore premendo l'apposito pulsante nella parte inferiore del player.